Caterina Ceraudo

Nome Ristorante
Dattilo
Territorio
Strongoli
Età
28
L’esordio in cucina
Nel 2004 nel ristorante di famiglia
Il maestro e mentore
Niko Romito
Il primo piatto cucinato
Lo gnocco di ricotta
Il piatto forte
Triglia pane e arancia
Il piatto preferito
Spaghetti aglio, olio e peperoncino
La materia prima che amo lavorare
La materia prima che amo lavorare: il pesce, i lievitati, gli impasti in generale
Il mio stile

Semplice. Essenziale. Pulito. Leggero. Cerco di togliere, di arrivare all’essenza.
Promuovo uno stile di vita sano. La cosa bella e’ che si sta bene dopo aver mangiato e che rimane
un buon ricordo.

Cosa significa per me essere Chef

Un forte senso di responsabilità. Cucinare è un lavoro bellissimo, di grande spessore culturale, ti fa scoprire entrare in contatto con tante cose, è magico.

Cosa spero per la Calabria

Una rinascita. La adoro, la amo, spero che la gente si svegli, ne capisca il valore e continui ad investirci.

Cosa voglio fare da grande

Creare un turismo gastronomico, creare un filone calabrese, poter assaggiare prodotti diversi, in posti diversi. Sono contenta quando si creano occasioni di discussione e incontri sul tema. Non bisogna mai essere invidiosi del lavoro altrui. L’ importante è fare rete.